Atalanta-Marsiglia 3-0. le pagelle: Lookman e Ruggeri iconici

Risultato finale, Atalanta-Marsiglia 3-0. La squadra di Gasperini entra nella storia. 

Musso 6,5 - Quando è chiamato in causa si fa trovare sempre pronto, viene salvato dalla traversa sulla punizione velenosa di Veretout. 

De Roon 7,5 - Ormai arretrare nella linea difensiva sta diventando un’abitudine e lui interpreta ancora una volta il ruolo perfettamente. Nel secondo tempo torna a centrocampo e anche collocato lì, non sbaglia praticamente nulla. 

Hien 7,5 - Aubameyang cercasi. L’attacco del Marsiglia è stato quasi totalmente annullato questa sera. Nel finale è protagonista di due salvataggi davvero eroici. L’ex-Verona è ormai un pilastro della Dea. 

Djimsiti 7 - Come all’andata anche oggi l’albanese è un muro. Ndiaye gli sfugge solo una volta in 90 minuti, per il resto del match comanda lui e da lì non si passa. 

Zappacosta 6,5 - La locomotiva di destra della Dea fornisce un’ottima prestazione, con qualche imprecisione in fase offensiva, ma un eccellente lavoro in copertura difensiva. ( Dal 77’ Hateboer S.V.) 

Ederson 7,5 - Primo tempo perfetto del brasiliano, giocate sopraffine sommate all’incredibile lavoro di contenimento. Una vera e propria diga che sbuca praticamente in ogni zona del campo. Peccato per il giallo rimediato, che costringe Gasperini a sostituirlo. (Dal 55’ Scalvini 7 - Entra benissimo nel match, è tornato ed ora è in piena forma.)

Koopmeiners 7 - Bloccato un paio di volte da Pau Lopez, l’olandese prende ancora una volta per mano la sua squadra e ne è come al solito, il leader tecnico. 

Ruggeri 7,5 - Col piede debole, con la potenza di chi vuole spaccare la porta, il suo gol del 2-0 è una meraviglia. Il prodotto della Primavera oggi ha avuto la sua consacrazione, nella partita più importante della storia dell'Atalanta. 

De Ketelaere 7 - Prende un palo, entra nell’azione del gol di Lookman e si sacrifica quando c’è il bisogno. A differenza dell’andata, grande partita oggi del belga. (Dal 61' Pasalic 6,5 - Entra per sfruttare la sua fisicità in mezzo al campo e anche lui a differenza di 7 giorni fa, stavolta fa il suo lavoro in modo impeccabile.)

Lookman 8- Gioca a sorpresa da titolare e non tradisce: disorienta Kondogbia e realizza la rete stupenda dell’1-0. Fornisce l’assist a Ruggeri per la seconda rete e quando la Dea si distende in contropiede, lui è una spina nel fianco della difesa marsigliese. Man of The Match. (Dal 76’ El Bilal Tourè 7 - Sigla il gol del 3-0 a tempo scaduto bruciando in velocità Balerdi e superando con precisione Pau Lopez. Gasperini può davvero contare su di lui per queste decisive partite finali.) 

Scamacca 6,5 - Oggi meno brillante delle ultime uscite e nonostante tutto, il gol lo sfiora comunque colpendo una traversa. (Dal 55’ Miranchuk 6,5 - Entra come sempre con la voglia di mettere in mostra la sua infinita qualità tecnica, promosso anche lui.) 

All. Gian Pier Gasperini 9 - Questa è una serata storica: la Dea conquista la sua prima finale europea di sempre. Nessun allenatore ha mai portato l'Atalanta ad un livello simile, con una costanza tale nel corso degli anni. La scelta di Lookman titolare si rivela vincente, l'ennesima scelta illuminante di un mister che ormai non ha più bisogno di altre parole, se non una: LEGGENDARIO.